Vespa Restauro

Generale => Il BAR di Vesparestauro => Topic iniziato da: Giovanni su Giovedý 21/Febbraio/2008 17:35:37 pm



Titolo: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Giovedý 21/Febbraio/2008 17:35:37 pm
Quando arriva arriva.... e non si guarda piu' nulla... che ne dite?


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: peter_peters02 su Venerdý 22/Febbraio/2008 09:38:53 am
gomma lacca per lucidare?
Mi fa piacere vedere che non sono il solo, perch


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: bax su Venerdý 22/Febbraio/2008 12:47:04 pm
ottimo lavoro e te lo dice un falegname , anche a me piace fare qualche restauro anche di mobili


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Venerdý 22/Febbraio/2008 15:48:38 pm
Non c'e' gommalacca, ho dato due mani di tinta per il legno color noce. Rimane bello lucido da se. Lo specchio e' di quelli antichi che deformano l'immagine, con il piano non drittissimo.


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Sabato 23/Febbraio/2008 18:41:21 pm
Mi rimane ancora l'armadio, il como', il comodino, un tavolino, un seggiolone e uno sgabello. Vediamo cosa viene fuori...


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: oliodigomito su Domenica 24/Febbraio/2008 09:22:27 am
E bravi.......
Giovanni prova la Gomma lacca,


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Domenica 24/Febbraio/2008 09:59:46 am
Cos'e'? Come funziona? VIsto che devo fare ancora altri mobili, forse sono in tempo a farli con la gomma lacca...


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: peter_peters02 su Domenica 24/Febbraio/2008 20:58:17 pm
L'ho usata su tanti mobili, in effetti. E' faticosa se la si d


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: peter_peters02 su Domenica 24/Febbraio/2008 21:04:15 pm
La gomma lacca viene venduta nei colorifici a scaglie marroncine e deve essere diluita in alcool a 90 (se non ricordo male la gradazione)  volumi, quello industriale per intenderci. Non ne serve molta (non ricordo esattamente le dosi, ma una manciata per un mezzo litro di alcool, dovrebbe bastare). Devi agitare fino a far sciogliere le scagli ee poi devi farti un tampone: arrotola una serie di stracci che facciano spessore e chiudi tutto con uno straccio di cotone. Poi versi la gomma lacca che hai preparato, (solitamente in una bottiglia: le scaglie le inserisci polverizzandole e attraverso un imbuto) sul tampone ed inizi a passare il tampone sulla superficie di legno. I lucidatori sono soliti fare degli otto....
E' importante non ripassare troppo sulle stesse tracce precedenti dopo la che la gomma lacca ha "preso", altrimenti svanisce l'effetto traslucido che hai dato al legno. Devi lucidare sino a quando non hai un risultato uniformemente lucido. E' pi


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Giovedý 27/Marzo/2008 20:30:21 pm
GIOVANNI finalmente posso ricambiare :P
io faccio il restauratore di professione....quindi la gommalacca per me nn ha segreti...se posti le foto degli altri mobili ti dico se


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Giovedý 27/Marzo/2008 21:24:43 pm
Certo!!!
Consigli ben accetti!!
Ecco qualche foto dei mobili, c'e' l'armadio che e' in buona condizioni mentre il como' e' davvero messo male... tutto pieno di tarli. Non so neanche se ne vale la pena. Nelle foto si vede ancora lo specchio prima della verniciatura e la modifica sulle gambette che ho fatto alla base del mobile. Tu che ne pensi? E' recuperabile?
Diciamo che e' un ricordo dei miei, li possiedo da sempre e prima ncora erano dei nonni di mio padre.
Per quato riguarda la gommalacca si puo' dare sopra la tinta oppure andava previsto prima di verniciare il tutto?


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Venerdý 28/Marzo/2008 23:12:49 pm
Si tutto recuperabile....sono mobili carini dell'inizio del secolo dal punto di vista commerciale non hanno ancora un grande valore ma restaurati fanno sicuramente la loro figura...il como parrebbe costruito in parte in ciliegio e i casetti in abete o addirittura dipinti a finto legno, per l'armadio con delle foto piu ravvicinate magari anche dell'interno potrei essere piu chiaro...iniziamo dalle cose urgenti
per debellare i tarli dal com


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Venerdý 28/Marzo/2008 23:14:55 pm
PS. i pomoli dlla specchiera sono veramente i piu brutti che abbia mai visto....ti do 5 euro se li cambi...


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Davide970 su Sabato 29/Marzo/2008 06:22:01 am
...e bravo Giovanni....tra una Vespa ed un Agrati....pure Geppetto ;D


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Sabato 29/Marzo/2008 09:10:11 am
Grazie dei consigli, mi sono stampato la tua discussione e ora vado a comprarmi il materiale per cominciare la "detarlizzazione".
Sulla specchiera avevo fatto tutto a mano con la siringa, inniettando buco per buco, ma purtroppo il como' ne ha troppi per eseguire un lavoro di questo tipo.
La specchiera penso di lasciarla cosi' :( :-\ , oramai e finita e poi ho appena fatto fare dal falegname le due colonnine nuove con il tornio copiativo, per averle identiche a quelle di prima... Erano di un tipo di legno piu' morbido e oramai si spezzavano solo spingendo con le mani tanto che erano state scavate dai tarli!!!
Appena riesco ti metto due foto interne dell'armadio, cosi' mi dai un altro parere professionale  ;D ;D ;D
La gommalaca ora ci penso... li vorrei fare tutti uguali e visto che ho gia' riverniciato specchiera, tavolino e uno sgabello non so se ho volgia di rifare tutto  ;) ;) .
La tinta che ho usato per la verniciatura e' un color NOCE della Sintylor. Sulla confezione c'e' scritto "puliuretano inodore", se decidessi e' compatibile?


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Sabato 29/Marzo/2008 23:35:37 pm
hai usato una poliuretanica per cui


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Davide970 su Domenica 30/Marzo/2008 06:32:10 am
...mi avete fatto venire voglia di impiallacciare la vespa, cosa mi consigliate?

....noce australe o faggio... ???

lo scudo lo finisco rigorosamente con gommalacca a tampone ;D


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Domenica 30/Marzo/2008 09:28:05 am
Un buon restauro e' sempre un buon restauro  ;D ;D


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Domenica 30/Marzo/2008 19:12:03 pm
Un buon restauro e' sempre un buon restauro  ;D ;D
Bois de rose....


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Domenica 30/Marzo/2008 19:13:34 pm
Tra qualche giorno vernicio anche io... auguroni!
Appena decido sul da farsi sui mobili posto le foto. Purtroppo ho la testa dura, credo svernciero' tutto... Per quanto riguarda l'antirlo grazie del consiglio del petrolio bianco!


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Venerdý 04/Aprile/2008 16:58:47 pm
Oggi sto finendo il como'.... volete vedere le foto?


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: mavro57 su Venerdý 04/Aprile/2008 21:25:33 pm
Yesssssssssss


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: peter_peters02 su Sabato 05/Aprile/2008 13:37:45 pm
Certo che le vogliamo vedere!!


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Mercoledý 09/Aprile/2008 11:45:45 am
come dicono qui....DOIE SEC


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Domenica 13/Aprile/2008 21:03:17 pm
Ecco qui qualche foto del come si presentava:


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Domenica 13/Aprile/2008 21:05:10 pm
Del come si e' svolto il lavoro di "detarlizzazione", smontaggio e stuccaggio.

Ecco me si presentava il piano, molto macchiato e rovinato.


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: peter_peters02 su Lunedý 14/Aprile/2008 08:02:09 am
Mi sembra che stia venendo un bel lavoro. Ora come procedi?


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Lunedý 14/Aprile/2008 08:56:07 am
Prima ho dato un abbondante mano di petrolio bianco, anzi tre....
Poi ho sverniciato tutto con la smerigliatrice elettrica da legno ed infine ho stuccato a mano con la pasta di legno tutti i buchi dei tarli e le crepe. Ho dato un occhio particolare al pian visto che era particolarrmente rovinato e macchiato, ora e' in discrete condizioni.

Dopo un paio di mani di vernice si presenta come le foto che seguono. Purtroppo mancano ancora tutti i listellini decorativi posti sui bordi in quanto rimossi e buttati visto la quantita' enorme di buchi che li rendevano inutilizzabili. Il Falegname dovrebbe avere preparato i nuovi a giorni, non mi restera' che verniciarli e incollarli intorno agli angoli.

Purtroppo il fatto che sia stato contruito con tre tipi di legno diversi ha fatto si che la diversa "reazione"  di una porosita' del fondo piuttosto che un altro abbia dato come risultato dei colori differenti anche utilizzando la stessa vernice.

Nelll'ultima foto vedete come ho modificato i piedini... si vede ancora che non sono i suoi, pero' sono meglio di prima...


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: peter_peters02 su Lunedý 14/Aprile/2008 09:27:09 am
Io direi che hai fatto un gran bel lavoro, Giovanni. Complimenti.
Le mie precedenti esperienze in fatto di mobili, mi hanno suggerito di passare una mano di una vernice che si chiama in gergo "ottura pori" e serve a poter dare una certa uniformit


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Lunedý 14/Aprile/2008 09:46:39 am
Grazie Piero!
Diciamo che comunque la differenza di colore era gia' presente all'inizio. Il mobile purtroppo e' di conformazione povera e quindi gia' di partenza fatto con materiale di recupero e con legni differenti. Ne e' la prova del fatto che tutte le parti un minimo lavorate sono piene di buchi di tarlo, immagino per il fatto che gli intersi siano stati fatti con legni piu' morbidi.
Io non sono un tecnico, e in fin dei conti questo restauro e' stato fatto al risparmio e senza pretese. Ragion per cui non sono stato a guardare il capello...

Come disse mio fratello  vedendolo "ammazza... pensare che se fosse stato in posizione piu' comoda alla patumiera sarebbe stato da buttare gia' qualche anno fa..." ;D ;D ;D


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Lunedý 21/Aprile/2008 22:35:51 pm
gIOVANNI
 se hai voglia di sbatterti ancora un pochino di dico come ottenere lo stesso colore anche sui cassetti scuri....
prendi dell ammoniaca industriale quella nn diluita e dellacqua ossigenata a 130
volumi...
bagna con un pennello e l'ammoniaca un cassetto poi bagnalo con un altro pennello con l'acqua ossigenata....attendi qualche minuto....fallo due o tre volte e vedrai come si sbiancno i cassetti :P
puliscili con dell alcool e dai pura la vernice che hai dato al resto del mobile...
ciao e attendo nuove foto
NB.questo processo va fatto all'aperto rigorosamente,utilizza guanti maschera ed occhiali!!!!!


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: Giovanni su Martedý 22/Aprile/2008 08:55:07 am
Grazie per la dritta fraba!
Lo faro' sicuramente, e appena fatto vi postero' le foto.
 :D :D :D


Titolo: Re: Febbre da Restauro.
Post di: fraba225 su Mercoledý 23/Aprile/2008 19:11:49 pm
Dai aspetto le foto....e ricordati quando dai l'ammoniaca mettiti col vento che ti soffi aulle spalle...piu vento c'