Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Giovedì 26/Aprile/2018 09:56:59
Home Help Ricerca Calendario Login Registrati
News: Per tornare al sito Vesparestauro clicca QUI


IMPORTANTE: per inserire il proprio AVATAR o un ALLEGATO clicca QUI




+  Vespa Restauro
|-+  Sezione Restauri Non VESPA
| |-+  Mezzi d'epoca in genere (4 ruote) (Moderatori: rama, NINOVNB2T, djgonz)
| | |-+  Messa in Fase Pompa Iniezione Diesel
« precedente successivo »
Pagine: [1] Stampa
Autore Topic: Messa in Fase Pompa Iniezione Diesel  (Letto 17895 volte)
oscar888
Utente Esperto
****
Offline Offline

Posts: 275


Ducati 888 Superbike Desmoquattro


Guarda Profilo
« il: Lunedì 20/Gennaio/2014 21:08:27 »

La messa in fase che vi descrivo, riguarda la procedura per le pompe di penultima generazione così dette rotative, di produzione Bosch e relative marche prodotte su licenza, a prima vista o per sentito dire sembrerebbe un'operazione complessa, ma non lo è, bisogna naturalmente procurarsi l'attrezzatura adeguata, che consiste in un comparatore centesimale con un tastatore appositamente realizzato per questo scopo.
Le operazioni preliminari consistono nel staccare le tubazioni di alta pressione, cioè quelli che dalla pompa vanno ad gli iniettori ed eventuali accessori meccanici che sono di intralcio e/o che ostacolano l'eventuale rotazione della pompa: ruotare il motore e portare i segni di riferimento fase corrispondenti al pms a questo punto togliere la vite con una chiave da 12 mm che si trova in centro alla testa distributrice ed avvitare l'attrezzo tastatore con comparatore: ruotare leggermente il motore in senso contrario alla rotazione, per individuare il punto in cui il pompante interno alla pompa sia in fase di riposo, a questo punto azzerrare il comparatore e ruotare il motore nel senso di rotazione sino a far combaciare esattamente i riferimenti della fasatura che possono essere di diversa intrepretazione a seconda delle case costruttrici, in questo caso la fasatura corretta è di 7° dopo il pms e corrisponde all'alzata del pompante di 100 centesimi quando le due tacche coincidono su questo valore, alcune case costruttrici indicano il valore in centesimi di mm quando le tacche sono esattamente al pms, comunque bisogna sempre fare riferimento ai dati forniti dalla casa costruttrice.
A questo punto se il valore indicato non è corretto, dopo aver svitato le viti che fissano il gruppo pompa, ruotare a piccoli gradi, in un senso o nell'altro a seconda se dobbiamo anticipare o ritardare la fasatura, finchè il comparatore non indicherà il valore corretto, in questo caso 100 centesimi, chiudere le viti e ruotare nuovamente il motore in senso contrario sino a quando il comparatore ci indicherà che il pompante è in fase di riposo, ruotare nuovamente il motore nel senso di rotazione e verificare che i valori siano corretti ed eventualmente effettuare la dovuta correzione.
La procedura descritta vale anche in caso si sostituzione della pompa iniezione completa, in questo caso assicurarsi che il cinematismo distribuzione si in fase: nelle vetture di ultima generazione, vale adire tipo common rail la procedura è paradossalmente più semplice, in quanto la sostituzione non implica la fasatura.

a) attrezzatura occorrente: comparatore con tastatore


b) posizionamento comparatore


c) punto in cui il pompante si trova in posizione di riposo


d) indicazione comparatore  con pompante in posizione di riposo


e) comparatore durante la corsa


f) albero motore in posizione: 7° dopo il pms


g) comparatore indicante 100 centesimi di corsa effettuati


h) serraggio viti fissaggio pompa


p.s. in questo caso la rotazione del motore è destrosa
« Ultima modifica: Martedì 21/Gennaio/2014 08:09:13 da oscar888 » Loggato
DGiu
Veterano
*****
Offline Offline

Posts: 537


Guarda Profilo
« Risposta #1 il: Giovedì 23/Gennaio/2014 21:33:01 »

è sempre uno spettacolo e molto interessante vedere i tuoi lavori oscar.

immagino si tratta di pompa rotativa per un diesel a iniezione indiretta di qualche anno fa. Correggimi se sbaglio.


oggigiorno ormai tutto è gestito da centraline elettroniche. iniettori o caricatori diesel si cambiano e basta, poi il tutto gestisce una centralina che dosa quantità al momento giusto dell'iniezione.

una volta tarare una pompa era davvero un lavoro più preciso di un orologiaio. ora invece il PC da i dati al programma centralina. per contro, una volta i diesel non ti lasciavano mai a piedi, oggi invece è sufficiente batteria a terra, e i diesel moderni neanche a spinta mettono in moto
Loggato
marknukem
Neoiscritto
*
Offline Offline

Posts: 1


Guarda Profilo
« Risposta #2 il: Martedì 24/Ottobre/2017 19:23:34 »

Ottima descrizione. Penso tu ti riferisca alle pompe bosch vp44... purtroppo non riesco a vedere le foto che, immagino, siano interessanti quanto esplicative. Complimenti.
Loggato
Pagine: [1] Stampa 
« precedente successivo »
Salta a:  


Login con username, password e lunghezza della sessione

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!