Home Vespa all'estero
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La Vespa All'estero

L’avventura Vespa non fu solo un fenomeno Italiano, l’inevitabile successo che la casa di Pontedera ebbe in Italia fu un ulteriore slancio per tentare la fortuna del veicolo ell’estero:
La Piaggio non fu comunque una “esportatrice” di Vespa, ma mediante accordi con altri produttori di motoveicoli potè comunque stabilire degli impianti all’estero e con la produzione in loco evitò il problema delle tassazioni dei beni in dogana.

Ricordiamo alcuno dei piu’ conosciuti licenziatari Vespa:

INGHILTERRA – Vespa Douglas.

L’accordo Douglas-Piaggio fa nascere la Vespa Douglas 125 che e’ praticamente identica alla sorella italiana ma il faro anteriore e’ ospitato centralmente sullo scudo (come impone la normativa inglese) invece che sul prafango. E’ l’unico modello in produzione per il mercato inglese e purtroppo non ha susseguirsi di altri. Viene prodotta in piu’ di 125.000 esemplari e la Douglas rimane importatore esclusivo.


GERMANIA – Vespa Hoffmann.


Nasce per il mercato tedesco la prima Vespa prodotta oltre i confini italiani. Jacob Hoffmann acquisita la licenza di produzione e nell’arco di pochi mesi le ordinazioni coprono la produzione di un anno. Caratteristica della linea Hoffman e’ il modello Konigin, il modello lusso che pero’ non avra’ gli esiti desiderati. Sempre per la germania e’ la meno nota Vespa Messerchmitt, che prendera’ il posto negli accordi di produzione Piaggio a causa di alcune modifiche fatte dalla Hoffman sui veicoli senza il consenso della casa madre.

 



SPAGNA – MotoVespa.


1952 , a Madrid, presso la Moto Vespa. S.A. comincia la produzione della Vespa spagnola nei nuovi stabilimenti di quasi 20.000 metri quadrati. La Vespa riscuote da subito grande successo con oltre 13.000 esemplari venduti all’anno nei soli primi 4 anni. La produzione non e’ mai cessata e ancora oggi e’ possibile vedere i vecchi “Vespini” o i più nuovi PX.


 


FRANCIA – A.c.m.a.


Nelle officine A.c.m.a di Parigi nasce la prima Vespa 400, il veicolo che in Italia non fu commercializzato anche a causa del monopolio che deteneva la FIAT in campo automobilistico. La Vespa conosce un grande successo anche su mercato Francese, e nell’arco di 4 anni la A.c.m.a piu’ vantare di aver raggiunto i 2/3 della produzione Italiana.

 
Copyright © 2017 vesparestauro. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.