Home Gli scooters d'epoca
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Altri scooters d'epoca

Oggi guardando la Vespa e che cosa rappresenta per molta gente, potremmo pensare che la sua ascesa come scooter sia stata una cosa per nulla difficile e priva di concorrenza. In questo spazio ripercorriamo con una piccola galleria fotografica i modelli messi in commercio dalle case italiane e straniere nello stesso periodo. Di questi molti non sono "sopravvissuti" o in qualche modo non hanno avuto la fortuna di essere tramandati nelle memoria di chi non era ancora nato in quegli anni. Molti di questi si possono considerare dei veri capolavori e la loro difficile reperibilità sul mercato inducono i collezionisti a spendere delle piccole fortune per averli.

- Rumi Formichino
- Moto Guzzi Galletto
- Innocenti Lambretta
- Gianca Nibbio
- Ducati Cruiser
- Laverda 50
- Isomoto 125
- Molteni 50
- Gilera 50
- Bianchi Orsetto
- Mv Augusta CSL 125
- Agrati Capri

RUMI FORMICHINO

Il Formichino apparve nel 1954, aveva ruote da 8" e un interessantissima monoscocca pressofusa in lega leggera. Il motore era in pratica inserito al centro del telaio e fungeva da collegamento rigido fra i due tronconi costituiti dall'avantreno e dal retrotreno. Toccava i 75 km\\h ed era equipaggiato con un motore 125 cc con due cilindri orizzontali e una accensione a volano con due ruttori. Il suo costo era di 138 mila lire.

MOTO GUZZI GALLETTO

II Galletto nacque nel 1950 da un idea di Carlo Guzzi. Offriva un buon compromesso tra scooter e motocicletta, la presenza della ruota di scorta insieme alle prestazioni, al comfort e alla tenuta di strada erano un connubio difficile da coniugare per un veicolo che raggruppava i pregi sia di una moto usuale che di uno scooter. Era equipaggiato con un motore di cilindrata di 160 cc, aumentata poi a 175 cc alla fine del 1952, il cambio diventa da 3 a 4 rapporti. Nel 1954 il motore aumenta ancora fino a 192 cc. Il suo costo era di 265.000 Lire.

INNOCENTI LAMBRETTA

La Innocenti è una società metalmeccanica Milanese, fondata da Ferdinando Innocenti negli anni '30. La lambretta progettata nel ‘45, viene messa sul mercato solamente nell’ottobre del ‘47 a causa dell’occupazione dello stabilimento da parte delle truppe alleate. Sicuramente la rivale piu' affermata della Vespa.

GIANCA NIBBIO

Con il Nibbio i costruttori Gianca si immettono sul mercato con un modello da 125cc sulle linee di stile Vespa. Purtroppo non ha avuto per nulla successo e nel 1951 non riuscendo a tenere testa a due construttori come Innocenti e Piaggio ha dovuto cessare la costruzione del mezzo.è uno dei primi scooter a montare forcella telescopica.

DUCATI CRUISER

Con il Cruiser costruito con motore da 175 cc fa invece entrata la celebre casa bolognese nel campo dei motoscooter. Questo veicolo per quei tempi è sciuramente da considerare avvenieristico, ma la meccanica piuttosto fragile e il costo purtroppo eccessivo non ne decretano la fortuna sperata .

LAVERDA 50

La casa di Breganze si impegna invece nella costruzione di questo "Laverdino" che consegue un discreto successo nel campo giovanile con l'entrata della norma stradale per i 50 cc. Ha un motore quattro tempi dotato di due marmitte e cambio di velocità a due rapporti.

ISOMOTO 125

Costruito dalla Isothermos S.P.A. (che rilevo' la casa costruttrice Giesse) questo "Isomoto 125" venne comunemente chiamto con il nome "Isoscooter" per differenziarlo dalla produzione delle motociclette.

MOLTENI T 50

Costruito negl 1950 dalla "Fratelli Molteni" ha la caratteristica marmitta sopra il motore e il telaio in fusione di alluminio che comprendeva il faro e il serbatoio del carburante.

GILERA 50

La Gilera fa la sua entrata nel mondo scooter nel 1962 con il G50 (prima di allora costruiva solo motoveicoli). Il veicolo ricorda moltissimo la gia' conosciutissima Vespa, il motore pero' è a quattro tempi ed è posto sulla parte sinistra del veicolo. Due anni piu' tardi viene costruito il modello 80 cc, decisamente piu' veloce e brillante.

BIANCHI ORSETTO

Un altro scooter simile alla Vespa, la casa lombarda Bianchi lo commercalizzo' a partire dal 1960 con due motorizzazioni: 75 cc e 80 cc..

MV AUGUSTA CSL 125

La MV Augusta entra nel mondo degli scooter con dei modelli analaghi alla Vespa: cambio sul manubrio e scocca portante in lamiera erano delle prerogative dei primi veicoli prodotti. Successivamente ciene introdotto questo CSL 125, che era nato come modello economico dei suoi precursori MV.

AGRATI CAPRI

Nato nel 1958 aveva un motore a due tempi da 70 cc, in seguito viene introdotto il modello da 80 cc e poi il 98 cc che raggiungeva la ragguardevole velocità di 100km/ora. Da ricordare il modello 50 S che montava un motore Garelli.

 
Copyright © 2017 vesparestauro. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.