Home FAQ Motore
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Revisione parastrappi Large

Prima di iniziare vi invito, per chi non lo sapesse, a leggere il funzionamento di un motore vespa al seguente link:

Cos'è e come funziona: il motore

Ecco il nostro parastrappi smontato dal carter, vi ricondo che per uscire il parastrappi bisogna svitare il dado esterno al carter chiuso da quella rondella a forma di farfalla.

In particolare si tratta di un parastrappi proveniente da un motore 180 SS.....non preoccupatevi, è molto simile ai parastrappi che montano tutte le altre large. In questo caso i famosi rullini sul lato opposto al cuscinetto qui non esistono, ma l'asse gira su di una boccola in bronzo fissata al carter.
Smontaggio parastrappi

La prima cosa da fare è uscire l'asse e il cuscinetto, che escono dopo aver smontato il seeger che sta sopra il cuscinetto. Smontato il seeger, basta riscaldare la zona e con un mazzuolo di gomma battere l'asse verso il cuscinetto.

I ribattini, invece, escono fuori limando la testa su entrambe le facce e battendo la rimanete parte con un cacciaspine da 3 mm.....se i parastrappi sono originali, sicuramente troverete più difficolta a farli uscire, in questo caso l'unica soluzione è aiutarvi con trapano e punta da 2,5 mm.

N.B: Comprate 3-4 punte per ferro, perchè toccando il parastrappi la punta da trapano si consuma, inoltre prima di smontare la corona, segnavi il verso. Successivamente verrà spiegato il perchè.

Ecco come si presenta un parastrappi totalmente smontato:

Avrete quindi:

- n°2 piatteli

- n°1 asse

- n°1 corona

- n°1 seeger

- n°1 cuscinetto

- n°6 molle (normali o rinforzate con doppia molla)

- rimanenza dei ribattini

- n°1 primaria a 3 o 4 rapporti a seconda il modello.

Pulizia di tutte le parti

Siamo arrivati alla fase in cui bisogna pulire per bene tutti i componenti del parastrappi e cioè:

la corona, la primaria, l'asse, il seeger e se è necessario anche il vecchio cuscinetto. Quest'ultimo se è del tipo normale, conviene sempre sostituirlo....se invece è del tipo rinforzato, come quello in figura, e se è ancora buono, conviene pulirlo e lubrificarlo.

La situazione e come quella in foto:

Nel mio caso il cuscinetto era ancora in ottime condizioni, inoltre come vedete in foto ho segnato la posizione originaria della corona rispetto alla primaria.
Montaggio parastrappi
Pulito tutti i pezzi si passa al montaggio del parastrappi. Consiglio a tutti l'acquisto del parastrappi rinforzato come in foto, per i modelli che lo possono montare. Ricordo che i vecchi modelli vespa montano un parastrappi con molle di diamentro inferiore e con piattello inferiore simile a quello superiore.
Prima di montare i parastrappi sulla primaria è consigliabile schiacciare leggermente il bordo del piattello inferiore come in foto...questo per far aderire meglio il piattello alla corona.
Altra cosa importante è posizionare nel verso giusto la corona rispetto alla primaria. Di seguito vengono presentate alcune foto che presentano il problema nel caso di un errato montaggio.
Dalla foto si può notare che, le due linguette che si vanno ad incastrare con la corona, hanno due spessori diversi.
Lo stesso vale per la corona....quindi, adesso, non è facile sbagliarsi.
Questa è la situazione con corona montata nel verso giusto. Come si può notare non esiste nessun scalino.

Questa, invece, è la situazione con corona montata nel verso sbagliato. Come si può notare esiste uno scalino e il piattello non è aderente alla corona.

Detto questo possiamo passare al montaggio delle molle e dei piattelli. Inseriamo le molle piccole dentro quelle grandi e poi con l'aiuto di una pinza le inseriamo negli spazi.

Inserite tutte le molle si passa ai piattelli e ai ribattini.

Con un martellino e un riscontro ribattiamo per bene i ribattini di acciaio dolce. Il risultato che dobbiamo ottenere è quello in foto.

 

Manca solamente l'asse è il cuscinetto. Inseriamo il nostro asse e scaldiamo la sede del cuscinetto.

Inseriamo il cuscinetto lubrificato nella sua sede e il seeger di bloccaggio, dopodiché un pochino di grasso non guasta.

Ecco il vostro parastrappi revisionato.

 

 
Copyright © 2017 vesparestauro. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.